01 giu 2013

"Five-a-Side" vuol dire "Calcetto" o no?


Per la prima volta in UK sono stato invitato a giocare a calcetto, e con mio sommo stupore ho scoperto che le regole sono molto diverse da quelle che usavamo in Italia negli anni '80.

Non so bene se si tratti di una differenza spaziale (3000 Km) o temporale (25 anni), ma consultando le due pagine di Wikipedia nelle due lingue pare che in Italia tutto sia come nei bei tempi andati, e che si tratti dunque di differenti usanze del luogo.

Queste le differenze principali che ho trovato:
  1. A parte il portiere, nessuno può entrare nell'area di rigore. Quindi niente colpi di tacco sulla linea, tutti i gol vanno segnati da fuori area.
  2. Viceversa il portiere non può uscire dall'area. Indi niente portieri all'attacco negli ultimi minuti.
  3. Il portiere può usare i piedi solo per parare, ma per passare la palla ai compagni deve per forza usare le mani. Niente rilanci lunghi, quindi.
  4. I colpi di testa sono vietati.
  5. La palla va calciata in modo che non superi mai l'altezza della testa, o viene assegnata una punizione.

Visto che non gioco in porta le differenze che mi colpiscono di più sono la 4), la 5) ma soprattutto la 1). Ricordo tanti bei gol segnati (non da me!) scavalcando il portiere in uscita ed entrando in porta con tutta la palla: questo purtroppo, almeno in UK, non si può fare.

In definitiva trovo veramente strano che il calcetto e il "five-a-side" non siano compatibili. Siamo strani noi o loro? O semplicemente: Paese che vai, usanze che trovi.



Fonti Wikipedia:


07 feb 2013

Le mie schede elettorali all'estero

Oggi, in quanto residente all'estero, ho ricevuto le schede elettorali (Camera e Senato) per le elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013 [(*) Nota: il fatto che si voti su due giorni, domenica e lunedì, mi fa rabbia; alla fine del post ne spiego il motivo].

E' una sensazione strana, perché è la prima volta che mi ritrovo le schede tra le mani a casa mia... Tra l'altro mi ha appena chiamato il mio amico Gianpaolo da Zurigo, anche lui ha ricevuto le schede e ha concluso la chiamata dicendo che stava per portarsi le schede elettorali in bagno per farne buon uso!...  :)

Mi piacerebbe far vedere le schede a parenti ed amici, ma mi sono chiesto: non sarà mica vietato? Ricordo di aver sentito di persone arrestate o denunciate per aver fotografato la scheda nel seggio. Ovviamente loro lo hanno fatto con la scheda già segnata, per fare voto di scambio, mentre a me interessa solo far vedere con qualche giorno di anticipo ai miei conoscenti come si potrebbe presentare una scheda. 

Ho allora controllato la legge del 2008 e vi si menziona unicamente il divieto di "introdurre all'interno delle cabine elettorali telefoni cellulari o altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini": di conseguenza utilizzando il mio scanner a casa mia, e soprattuto con la scheda non ancora segnata, dovrei essere tranquillo (se rischio che mi venga a prendere l'Interpol fatemelo sapere e rimuoverò subito le immagini!!!).

Eccole qua, quindi, le schede elettorali per la "Circoscrizione Estero - Ripartizione Europa", rispettivamente per Camera e Senato:



Visto che grazie al Porcellum non possiamo scegliere i candidati, che vengono eletti sulla base delle liste stilate dalle segreterie dei partiti, ecco qua le liste per la circoscrizione predetta (mi sono state spedite nella stessa busta che conteneva le schede):



A occhio e croce sulle schede ci sono meno simboli di quelli che troveranno i residenti in Italia: ah quanto mi mancano le belle lenzuolate con 30 simboli!

(*) Nota: Quasi sempre per le elezioni politiche si è votato di domenica e lunedì. Nel 1996 decisero di far votare solo la domenica. Ma io quel lunedì avrei compiuto 25 anni. Quindi la domenica tecnicamente avevo ancora 24 anni. In virtù di questo fatto non ho potuto votare per il Senato ma solo per la Camera. Per votare per il Senato ho dovuto aspettare il 2001, per la precisione 5 anni e 3 settimane. Che jella, non so perché ma al tempo ci tenevo. Poi ovviamente hanno rimodificato le regole, e adesso si vota daccapo sia di domenica che di lunedì...

17 ott 2012

Fascisti sulla Marte e Nazisti sulla Luna

Ho da poco visto "Iron Sky", film-commedia di fantascienza diretto da un regista finlandese e noto per essere nato anche grazie ai commenti (e al contributo finanziario) di una comunità online di appassionati.
Inutile dire che mi è piaciuto molto: adoro la comicità demenziale e i film di fantascienza, quindi figuriamoci quando le due cose sono fuse in un unico film.

Una cosa che mi ha stupito è stata come nessuno dei recensori nostrani del film (che io sappia) abbia fatto un parallelo con un altro film dello stesso genere: "Fascisti su Marte" di Corrado Guzzanti.
E dire che i due film hanno molto in comune: il titolo "Fascisti su Marte" è abbastanza eloquente, ma "Iron Sky" non è molto dissimile trattandosi di fatto di "Nazisti sulla Luna"...


04 mar 2012

Mai chiamare Inglese uno Scozzese!

In Italia e forse in altri Paesi è prassi consolidata dire "gli Inglesi" per riferirsi agli abitanti della Gran Bretagna o di tutto il Regno Unito.
Il termine esatto è invece ovviamente "Britannico" (termine non molto utilizzato nella lingua Italiana), in quanto la Gran Bretagna oltre all'Inghilterra comprende anche la Scozia e il Galles; e il Regno Unito include anche l'Irlanda del Nord.
Apparentemente una giustificazione per questa usanza c'è: basterebbe dire che si sta utilizzando la figura retorica della sineddoche mediante la quale si menziona una parte per riferirsi al tutto.
Ma provate a chiamare "Inglese" uno Scozzese e noterete come non gliene possa importare di meno delle figure retoriche! Quindi in caso di dubbio il termine "British" è senz'altro il più appropriato da utilizzare.
Essendo comunque la prassi come detto abbastanza consolidata, ho speso un paio di minuti a consultare Wikipedia per verificare se per caso un'altra giustificazione non potesse essere data da una elevata percentuale di Inglesi sul totale della popolazione Britannica.
I risultati sono riassunti nella tabella qui sotto (le percentuali tra parentesi le ho calcolate io medesimo con i potenti mezzi a mia disposizione...):

NazioneSuperficiePopolazione
Inghilterra
130'000 Km (54%)
50M (84%)
Galles
20'000 Km2 (8%)
3M (5%)
Scozia
78'000 Km2 (32%)
5M (8%)
Irlanda del Nord
13'000 Km2 (5%)
1.7M (3%)

Come si può vedere in tabella, mentre l'Inghilterra pesa "solo" poco più del 50% della superficie totale del Regno Unito, la popolazione Inglese è invece ben l'84% del totale.
E qualora la Scozia dovesse decidere di diventare una nazione indipendente in seguito al referendum del 2014, la percentuale di Inglesi sul totale della popolazione Britannica salirebbe addirittura al 91%!
Quindi diciamo che la sineddoche della quale ho parlato prima potrebbe essere giustificabile... ma ugualmente non provate mai a dare dell'Inglese a uno Scozzese!

28 mar 2011

Avete i doppiatori migliori del mondo? Peggio per voi!!!

Per molto tempo mi sono chiesto come mai il livello medio con il quale si imparano le lingue straniere nelle scuole italiane fosse così basso rispetto a quello di persone provenienti da altri Paesi. Mi sono sempre detto che probabilmente nel Nord Europa gli insegnanti di lingue saranno stati molto più preparati oppure che il numero di ore dedicate all'insegnamento delle lingue straniere fosse più alto che in Italia.

Poi ho scoperto (beata ignoranza) che non in tutti i Paesi esiste il doppiaggio dei film... il che vuol dire che in molte parti del mondo tutti i film Made in Hollywood vengono gustati in lingua originale, al massimo con i sottotitoli. E ascolta oggi, ascolta domani, è chiaro che il livello di comprensione e ricchezza linguistica è destinato a diventare molto più alto rispetto a quello di una persona che guarda il 100% della TV in Italiano.

Mi sono poi ricordato di aver sentito mille volte dire che "i doppiatori Italiani sono i migliori del mondo"; ma mentre fino a quel momento avevo sempre provato una certa soddisfazione campanilistica nel sentire quella frase, dalla volta successiva mi sono venuti i brividi... Come le dobbiamo imparare le lingue straniere se continuiamo a vantarci di avere i doppiatori migliori del mondo?

P.S. Su Wikipedia c'è una bella mappa dei Paesi europei che adoperano il doppiaggio (visualizzati in rosso):





31 lug 2010

7 chili in 7 mesi

Parafrasando il titolo di un vecchio film di Pozzetto e Verdone riporto in questo file (rigorosamente in un formato proprietario!...) il campionamento della mia massa corporea nei primi 7 mesi del 2010.
La rappresentazione grafica del suddetto andamento del mio peso fatta con OpenOffice.org è la seguente:



Per farla breve ho perso 7 Kg (come da titolo del post), da 86,8 Kg a 79,8 Kg. Da notare che sia nel file che nel grafico per comodità ho usato come unità di misura l'ettogrammo [hg] in modo da eliminare la virgola.
Mi sarebbe piaciuto dire che come in una struttura LIFO (o stack) gli ultimi chili messi sono i primi ad essere eliminati e quindi vanno via più facilmente, ma in realtà con mio sommo stupore l'andamento del mio dimagrimento è stato  abbastanza lineare, con alcuni sobbalzi dovuti più che altro a pizzate, pranzi dai nonni, pacchi di Pringles e festeggiamenti vari.
Come ho fatto a dimagrire? Boh. Ho solo eliminato un po' di schifezze (cioccolata, merendine, biscotti, pane) e le ho sostituite con quantitativi (anche industriali) di yogurt, latte con nesquik, banane e (durante i pasti principali) mozzarelle, uova sode, zuppe di verdure (buonissime le zuppe That's Amore della Findus) e frutta fino ad esplodere.
Altra regola che mi sono dato: mai saltare i pasti principali, altrimenti non si attiva il fantastico meccanismo della digestione che potrebbe anche concludersi a saldo negativo.
Adesso mi sono stancato e mi sa che con oggi concluderò il campionamento del peso; e ho il sospetto che smetterò anche di fare sacrifici a tavola, visto che forse i sacrifici li ho fatti solo per la scienza, per vedere che grafico ne veniva fuori!

05 lug 2010

Mezzo infarto

Stamattina sono arrivato in Cittadella, ho posteggiato, sono sceso dall'auto e mi sono diretto sotto il solleone di Luglio verso la Facoltà.
Poco dopo ho avvertito un fortissimo formicolio al braccio. Quale braccio, ho pensato? Il sinistro, accidenti. Il formicolio è diventato sempre più forte, fino a quando non ho avvertito anche un capogiro e ho rischiato di cadere.
Mi sono fermato qualche istante, ho inspirato profondamente e ho provato a riprendere a camminare, ma un altro fortissimo capogiro mi ha quasi fatto cadere e mi ha costretto a sedermi per terra, sotto gli occhi increduli del vigilante all'ingresso.
"Ecco, ci siamo" ho pensato. "Mai un preavviso e adesso, tac! un bell'infarto a 39 anni...".
Per fortuna dopo essere rimasto seduto a terra un minuto ho cercato di convincermi che forse mi ero solo suggestionato, il braccio sinistro magari mi formicolava per qualche altro motivo e tra la suggestione e lo sbalzo termico (in auto avevo usato - ovviamente - l'aria condizionata) mi ero auto-provocato un piccolo collasso.
Così sono riuscito a raggiungere la macchinetta del caffé del Dipartimento di Matematica, dove la mia dose di caffeina mi ha convinto che nonostante il formicolio al braccio la mia ora non era ancora giunta.
Raggiunta poi la mia stanza i capogiri sono continuati, così dietro suggerimento dei miei coinquilini ho cercato di capire che cavolo potesse succedere.
Mi sono così ricordato che da un paio di giorni il dottore del Centro Cefalee mi aveva prescritto un nuovo farmaco contro il mal di testa, il Topamax, e che forse poteva avere qualche effetto collaterale.
Così non avendo con me la scatola mi sono procurato il bugiardino online qui, e in effetti quel medicinale presenta "qualche" effetto collaterale:

  • Infezioni ed infestazioni. Molto comune: rinofaringite.
  • Patologie del sistema emo-linfopoietico. Comune: anemia; Non comune: eosinofilia, leucopenia, linfoadenopatia, trombocitopenia; Rara: neutropenia.
  • Disturbi del metabolismo e della nutrizione. Comune: anoressia, diminuzione dell'appetito; Non comune: ipopotassiemia, aumento dell'appetito, acidosi metabolica, polidipsia; Rara: acidosi ipercloremica, iperammoniemia.
  • Disturbi psichiatrici. Molto comune: depressione; Comune: comportamento anormale, aggressività, agitazione, ira, ansia, bradifrenia, stato confusionale, umore de presso, disorientamento, disturbi del linguaggio espressivo, insonnia, alterazioni dell'umore, sbalzi d'umore; Non comune: instabilità affettiva, apatia, pianto, distraibilità, disfemia, risvegli precoci, umore elevato, umore euforico, appiattimento affettivo, allucinazioni, allucinazioni uditive, allucinazioni visive, insonnia iniziale, mancanza di conversazione spontanea, diminuzione della libido, indifferenza, perdita della libido, insonnia media, attacchi di panico, reazione di panico, paranoia, perseverazione, disturbi psicotici, disturbi nella lettura, incapacità a stare fermi, disturbo del sonno, ideazione suicidaria, tentativo di suicidio, lacrimevolezza, pensiero anormale; Rara: anorgasmia, disturbo nell'eccitamento sessuale, sentimenti di disperazione, ipomania, mania, orgasmo anormale, diminuzione dell'orgasmo, disturbi di panico.
  • Patologie del sistema nervoso. Molto comune: vertigini, parestesia, sonnolenza; Comune: amnesia, disturbi dell'equilibrio , disturbi cognitivi, convulsioni, coordinazione anormale, disturbo dell'attenzione, disartria, disgeusia, ipoestesia, tremore intenzionale, letargia, compromissione della memoria, compromissione mentale, nistagmo, capacità psicomotorie compromesse, sedazione, tremore; Non comune: ageusia, afasia, aura, sensazione di bruciore, sindrome cerebellare, goffaggine, crisi parziali complesse, riduzione dello stato di coscienza, instabilità posturale, ipersalivazione, disestesia, disgrafia, discinesia, disfasia, distonia, formicolii, convulsioni da grande male, ipersonnia, ipogeusia, ipocinesia, neuropatia periferica, parosmia, scarsa qualità del sonno, presincope, iperattività psicomotoria, eloquio ripetitivo, disturbi sensoriali, perdita delle sensazioni, disturbi della parola, stupore, sincope, difetti del campo visivo; Rara: acinesia, anosmia, aprassia, disordini del ritmo circadiano del sonno, tremore essenziale, iperestesia, iposmia, mancata risposta agli stimoli.
  • Patologie dell'occhio. Comune: diplopia, offuscamento della vista, disturbi visivi; Non comune: blefarospasmo, secchezza oculare, aumento della lacrimazione, midriasi, miopia, fotofobia, fotopsia, scotoma, riduzione dell'acuità visiva; Rara: disturbo dell'accomodazione, alterazione della percezione di profondità visiva, ambliopia, cecità temp oranea, cecità unilaterale, edema della palpebra, glaucoma, cecità notturna, presbiopia, scotoma scintillante; Non nota: sensazione anormale agli occhi, glaucoma ad angolo chiuso, disturbi del movimento oculare.
  • Patologie dell'orecchio e del labirinto. Comune: dolore all'orecchio, tinnito, vertigini; Non comune: sordità, sordità neurosensoriale, sordità unilaterale, malessere all'orecchio, compromissione dell'udito.
  • Patologie cardiache. Non comune: bradicardia, palpitazioni, bradicardia sinusale.
  • Patologie vascolari. Non comune: rossore, vampate di calore, ipotensione, ipotensione ortostatica; Rara: fenomeno di Raynaud; Non nota: eventi tromboembolici.
  • Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche. Comune: dispnea, epistassi, congestione nasale, rinorrea; Non comune: disfonia, dispnea da sforzo, ipersecrezione dei seni paranasali.
  • Patologie gastrointestinali. Molto comune: diarrea, nausea; Comune: malessere addominale, dolore addominale, dolore all'addome superiore, costipazione, secchezza delle fauci, dispepsia, gastrite, parestesia orale, malessere allo stomaco, vomito; Non comune: distensione addominale, dolore all'addome inferiore, dolore alla palpazione addominale, alitosi, malessere epigastrico, flatulenza, malattia da reflusso gastroesofageo, sanguinamento gengivale, glossodinia, ipoestesia orale, dolore alla bocca, pancreatite, ipersecrezione salivare.
  • Patologie renali e urinarie. Comune: disuria, nefrolitiasi, pollachiuria; Non comune: calcoli urinari, ematuria, incontinenza, urgenza di minzione, colica renale, dolore renale, incontinenza urinaria; Rara: calcoli ureterici, acidosi tubulare renale.
  • Patologie dell'apparato riproduttivo e della mammella. Non comune: disfunzione erettile, disfunzione sessuale.
  • Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo. Comune: alopecia, prurito, rash; Non comune: anidrosi, dermatite allergica, eritema, ipoestesia facciale, prurito generalizzato, rash maculare, decolorazione della pelle, gonfiore al viso, orticaria; Rara: cattivo odore della pelle, orticaria localizzata; Non nota: eritema multiforme, edema periorbitale, sindrome Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica, pemfigo.
  • Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo. Comune: artralgia, spasmi; Non comune: dolore ai fianchi, muscolari, mioclonie muscolari, debolezza muscolare, dolore muscoloscheletrico toracico, mialgia; Rara: disturbi agli arti, gonfiore alle articolazioni, affaticamento muscolare, rigidità muscoloscheletrica.
  • Disturbi del sistema immunitario. Comune: ipersensibilità; Non nota: edema allergico, edema congiuntivale.
  • Patologie epatobiliari. Non nota: epatite, insufficienza epatica.
  • Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione. Molto comune: affaticamento; Comune: astenia, sensazione anormale, disturbi dell'andatura, irritabilità, malessere, piressia; Non comune: sensazione di ubriachezza, sensazione di estremo nervosismo, ipertermia, malessere simil-influenzale, sensazione di freddo alle estremità, pigrizia, sete; Rara: calcinosi, edema facciale, oligoidrosi.
  • Indagini. Molto comune: diminuzione di peso; Comune: aumento di peso; Non comune: presenza di cristalli nell'urina, anormalità nel test dell'andatura, diminuzione della conta dei globuli bianchi; Rara: diminuzione del bicarbonato plasmatico.
  • Circostanze sociali. Non comune: incapacità di apprendimento.


Altro che formicolio al braccio: l'infarto mi è venuto leggendo il bugiardino!

26 giu 2010

Il Pronostico di Mago Merlino

Stanotte mi è comparsa daccapo in sogno Maga Magò, stavolta accompagnata dal suo collega Mago Merlino.
Lei si è scusata per i pronostici errati del sogno precedente, ed ha addotto a sua discolpa le seguenti giustificazioni:
  • Girone A: profezia esatta al 100%, Uruguay primo e Messico secondo;
  • Girone B: profezia esatta al 100%, Argentina prima e Corea del Sud seconda;
  • Girone C: profezia indovinata solo al 25% (Inghilterra qualificata ma come seconda e non come prima);
  • Girone D: profezia indovinata al 50%, Germania prima ma Ghana secondo mentre lei si aspettava la Serbia;
  • Girone E: profezia indovinata al 50%, Olanda prima ma Giappone secondo mentre lei si aspettava la Danimarca;
  • Girone F: profezia indovinata al 50%, Paraguay primo ma Slovacchia seconda mentre lei si aspettava l'Italia;
  • Girone G: profezia indovinata al 50%, le qualificate sono Brasile e Portogallo che lei ha indovinato, ma stranamente se le aspettava in ordine inverso;
  • Girone H: profezia esatta al 100%, Spagna prima e Cile secondo.
Tutto sommato non si è sbagliata di moltissimo, al 90° minuto tra l'altro aveva indovinato il 100% anche del girone C e non si aspettava che gli USA sarebbero riusciti a segnare nel recupero. In questo caso avrebbe indovinato 4 gironi al 100% e gli altri 4 al 50%, con una media di profezie indovinate del 75%, roba da fare invidia al Divino Otelma...

Ora veniamo a Mago Merlino: mi ha detto qualcosa del tipo "Non dare ascolto a quella vecchia strega, tieni qua i risultati dell'unico vero Mago". E mi ha porto un bigliettino con su scritto:

Ottavi di finale (con 3 sorprese):
  • Uruguay batte Corea del Sud
  • Ghana batte USA (!!!)
  • Olanda batte Slovacchia
  • Brasile batte Cile
  • Argentina batte Messico
  • Inghilterra batte Germania (!!!)
  • Paraguay batte Giappone
  • Portogallo batte Spagna (!!!)

Quarti di finale (restano 4 squadre sudamericane!):
  • Uruguay batte Ghana
  • Brasile batte Olanda
  • Argentina batte Inghilterra
  • Paraguay batte Portogallo

Semifinali:
  • Brasile batte Uruguay
  • Argentina batte Paraguay

Finale:
  • Argentina batte Brasile

Rispetto a quello che diceva Maga Magò c'è qualche sorpresa in più, ma altrimenti il divertimento (di Merlino) dov'è?...

21 giu 2010

Risultati Completi Mondiale di Calcio 2010

Stanotte mi è apparsa in sogno Maga Magò e mi ha rivelato i risultati dei mondiali di calcio in svolgimento in Sud Africa. Mi sembrano un po' improbabili, visto che ancora mancano le 16 partite conclusive della fase a gironi e visto anche che viene data come vincente la squadra allenata da Maradona, ma comunque per dovere di cronaca li riporto qua:

Squadre qualificate fase a gironi:

  • Girone A: Uruguay e Messico
  • Girone B: Argentina e Corea del Sud
  • Girone C: Inghilterra e Slovenia
  • Girone D: Germania e Serbia
  • Girone E: Olanda e Danimarca
  • Girone F: Paraguay e Italia (qualificata!)
  • Girone G: Portogallo e Brasile (seconda!)
  • Girone H: Spagna e Cile

Ottavi di finale:

  • Uruguay batte Corea del Sud
  • Inghilterra batte Serbia
  • Olanda batte Italia
  • Portogallo batte Cile
  • Argentina batte Messico
  • Germania batte Slovenia
  • Paraguay batte Danimarca
  • Brasile batte Spagna

Quarti di finale:

  • Inghilterra batte Uruguay
  • Portogallo batte Olanda (Maga Magò era indecisa)
  • Argentina batte Germania
  • Brasile batte Paraguay

Semifinali:

  • Inghilterra batte Portogallo
  • Argentina batte Brasile (!!!)

Finale:

  • Argentina batte Inghilterra

18 giu 2010

Le origini della mia anglofilia

Che io sia profondamente anglofilo ormai lo sanno tutti; ma da quando lo sono, questo non lo so neanche io. Per iniziare la mia investigazione ho cercato di ricordare gli eventi della mia infanzia e giovinezza che avessero qualcosa a che fare con l'Inghilterra, e ne è emerso il seguente elenco.
  • Quando ero in prima elementare (correva l'anno scolastico 1977/78) mi regalarono l'album delle figurine dell'orsetto Paddington ed iniziai la raccolta. Mi ero tanto affezionato a quel coso peloso con l'impermeabile (a Londra piove sempre, no?) e la valigia con gli adesivi, ma la collezione non la riuscivo a completare. Poi un giorno, tornando da scuola con mia madre, aprimmo la cassetta delle lettere e trovammo una busta con dentro un enorme mazzo di figurine: mia madre aveva ordinato tutte quelle che mancavano, anche se erano veramente tante e (secondo me) doveva avere speso un patrimonio. Sono passati 32 anni ma ricordo ancora quel momento (avevo 6-7 anni) come uno dei più belli della mia vita: devo tenerlo a mente quando cerco di stupire i miei figli. Peccato poi che quell'album completo non si trovi più (no, almeno quello non lo venderei su eBay per nessuna cifra al mondo!).

  • Durante i successivi anni di scuola elementare, coi compagnetti si iniziava a parlare di automobili "da sogno" (almeno per noi!). Ebbene, i modelli più gettonati erano ovviamente due di quelli posteggiati nelle vicinanze della Scuola Elementare "Giuseppe Mazzini" (ora si chiama "Ortigia"), ed in particolare una Triumph TR7 (per via dei fari "a scomparsa", che per noi a quel tempo erano fantascienza) ed una Rover 2600 (eravamo convinti che fosse l'auto col motore più grosso esistente al mondo, almeno del mondo che veniva a posteggiare vicino alla scuola). Chissà se ho ripensato a quella Rover quando ho scelto la mia attuale "Three Liters"...



  • A parte i "robottoni con le corna" disegnati dal giapponese Go Nagai, una delle trasmissioni che più mi ha affascinato è stata una serie di Doctor Who; credo che si trattasse della quarta serie, interpretata da Tom Baker. Ricordo ancora un episodio con un quesito di logica del tipo: due guardie robotizzate, una dice sempre la verità e l'altra mente sempre, ma non si sa quale delle due. Bisogna chiedere (in fretta!) quale di due pulsanti premere altrimenti la ragazza morirà. Doctor Who ci pensa un attimo e poi chiede a una delle due guardie a caso: "Se chiedessi all'altra guardia quale pulsante premere, cosa mi risponderebbe?". Ricevuta la risposta, preme l'altro pulsante; ovviamente perchè la risposta del robot ha messo in sequenza una risposta corretta con una invertita. Adesso mi sembra una stupidaggine, ma a quel tempo (ero sempre un bambino) me la sono dovuta far spiegare più volte da mia sorella, ed avevo i brividi a pensare a quanto doveva essere intelligente questo Doctor Who...

  • A Dicembre del 1984 mio padre regalò a mia sorella (costo: 720'000 Lire) un home computer Sinclair ZX Spectrum 48K. Lei non lo usò mai, ma da bravo geek in erba nel corso degli anni spesi con quel rottame dai tasti di gomma una quantità innumerabile di ore diurne e soprattutto notturne. Non solo giocando, ma soprattutto programmando dapprima in BASIC e poi in Linguaggio Macchina (no, non l'Assembler Z80, proprio il linguaggio macchina, codificavo le istruzioni carta e penna e le scrivevo in memoria con le POKE, poi salvavo...). Il primo Spectrum fuse più volte (non era stato progettato per le temperature sicule), quindi ad un certo punto acquistai uno Spectrum + ("plus") dal marito di mia cugina (costo: 500'000 Lire). Oltre al suo speccy mi diede anche una montagna di musicassette di programmi e un camion di riviste in inglese (Sinclair User, Your Sinclair, CRASH). Dopo molti anni sono stato così stupido da cercare di vendere quelle riviste su eBay per sgombrare un mobile: essendo la mia prima vendita su eBay ho inserito delle spese di spedizione approssimative ed è finita che per spedire il pacco al tizio olandese che si è aggiudicato l'asta ho speso più di quello che mi ha dato complessivamente...
  • All'inizio del Liceo scoprii i Beatles: all'inizio non avevo neanche bisogno di comprare nulla perché c'era già qualche vinile a casa. Poi un giorno andai da Moscuzza ad acquistare l'album Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band, temendo che non sapessero di cosa si trattasse, anche perché erano passati 20 lunghi anni dalla sua uscita. Non solo il commesso capì di cosa stavo parlando senza neanche farmi finire il nome dell'album, ma vidi che c'era una enorme scatola piena di Sgt. Pepper di vinile proprio di fianco alla cassa, come se fosse ancora uno degli album più richiesti. Devo essere particolarmente grato alla mia passione per i Beatles perché molto dell'inglese parlato che mastico tutt'oggi lo devo proprio al fatto di avere studiato i lyrics di tutte le canzoni più importanti. E adesso ho anche "a couple of kids running in the yard"...
Tutte le cose che ho elencato sono ovviamente inglesi "doc"; e probabilmente sto ancora scordando qualcosa. Ad esempio dopo lo Spectrum mi sono interessato al computer Acorn Archimedes con uno dei primi processori ARM, ovvero Advanced RISC Machines (ARM sta a Cambridge ma Archimede era di Siracusa). Oppure dovrei accennare il fatto che dopo avere acquistato casa a Siracusa in Via dell'Arsenale sono diventato tifoso dell'Arsenal F.C. per motivi di topo-omonimia... Senza dimenticare che ormai sono un campione al fantastico giuoco dei dardi.

Comunque la mia ricerca prosegue... magari se cerco i legami che ho avuto durante la mia vita con un altro paese a caso, che so, l'Uzbekistan, magari scopro di poter scrivere un elenco altrettanto lungo...